Da oggi gli assegni familiari potranno essere richiesti anche tramite Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Lo comunica l’INPS con una comunicazione ufficiale del 24 maggio 2019: “Gli iscritti agli Albi dei dottori commercialisti ed esperti contabili sono abilitati alla trasmissione all’INPS dei documenti relativi alla richiesta di assegni per il nucleo familiare (ANF) dei lavoratori amministrati”.

A decorrere dal 1° aprile 2019 le domande di assegno per il nucleo familiare dei lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo, devono essere presentate direttamente all’INPS esclusivamente in modalità telematica.

Modalità

La circolare n. 45/2019 contiene le istruzioni per la presentazione della domanda di ANF che dovrà essere presentata dal lavoratore all’INPS esclusivamente in via telematica mediante uno dei seguenti canali:

– web, tramite il servizio on-line dedicato se in possesso di PIN dispositivo, di una identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di Livello 2 o CNS (Carta Nazionale dei Servizi);

– Patronati e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi, anche se non in possesso di PIN.

Successivamente, l’INPS ha rivisto le modalità abilitando alla trasmissione delle domande di ANF anche i commercialisti.

Commercialisti abilitati all’invio della documentazione

Con questa modifica alla norma, la modalità di invio della richiesta di assegni familiari da parte dei lavoratori dipendenti è adesso davvero semplificata. I cittadini che debbono fare richiesta di assegni familiari, anziché doversi recare al patronato o fare code interminabili all’INPS per richiedere il PIN e SPID che consentono di trasmettere la domanda, potranno rivolgersi al proprio Studio Commercialista per la procedura telematica.

Risparmia tempo, contatta lo Studio Bertacchi & Tonlorenzi per richiedere questo servizio.

Ultimi articoli